Perché Apple non fa alcuna filantropia?

Formalmente, Jobs cancellò tutti i programmi filantropici nel 1997 dopo il suo ritorno. [1]

Detto questo, Apple non ha chiuso gli occhi:

  • Apple ha donato $ 100k contro Prop 8 . [2]
  • Secondo Bono, Apple lo è stata

Il maggior contributo di [Product Red] al Fondo globale per la lotta all’AIDS, alla tubercolosi e alla malaria – dando decine di milioni di dollari che hanno trasformato la vita di oltre due milioni di africani attraverso test HIV, cure e consulenza. [3]

  • Di recente, il nuovo CEO Tim Cook ha annunciato un programma di abbinamento aziendale fino a $ 10.000 / anno, che abbina le donazioni dei dipendenti a 501 (c) 3s da un dollaro all’altro. [4]

Quindi Apple fa la filantropia.

Jobs è noto per i suoi valori e la santità della vita privata. Specula tutto ciò che desideri sulle sue donazioni, anonime o inesistenti, perché non esiste una risposta pubblica . Ma se vuoi un po ‘di carne da masticare, prova il recente articolo del New York Times. [5]

_____________________________
[1] http://money.cnn.com/2008/03/02/…
[2] http://www.sfgate.com/cgi-bin/bl…
[3] http://www.nytimes.com/2011/09/0…
[4] http://www.macrumors.com/2011/09…
[5] http://dealbook.nytimes.com/2011…

Posso solo offrire il mio sospetto come ex dipendente, poiché per quanto ne so non ha mai commentato la questione.

Per lui, penso che non ci sia distinzione tra lavoro e beneficenza. Fa solo quello che pensa sia il migliore in ogni momento e si è guadagnato la vita in quel modo. E pensa che debba essere meglio andare all-in su quello. Sembra generalmente scettico su distinzioni come lavoro / carità, forma / funzione e così via. Il suo approccio al design riflette un ideale secondo cui il miglior design è in qualche modo il migliore in tutti i modi contemporaneamente … non è necessario considerare separatamente aspetti quali l’impatto ambientale e l’usabilità. Il design più utilizzabile sarà anche il più ecologico per una conseguenza naturale. Ad esempio, se utilizziamo più materiali nei computer, saranno più robusti e le persone li sostituiranno meno frequentemente (solo un esempio).

Forse sto solo proiettando, ma anche il mio capo sembrava capirlo in questo modo.

Le donazioni corporative statunitensi sono un vero toccasana. I dollari reali sono donati da individui e famiglie – che insieme hanno donato l’87% dei dollari (o 16,6 volte l’importo erogato dalle società) nel 2010. Il dono individuale è una scelta individuale e, mentre la maggior parte delle famiglie statunitensi donano, donare in beneficenza non è solo sullo schermo radar per molti (ricchi o meno). Per maggiori dettagli vedi http://seriousgivers.org/2011/06